Vendite a domicilio negozi alimentari: aumentano del 40% nel periodo di Natale

Pubblicato il 22 Dicembre 2020 alle 11:19

Vendite a domicilio negozi alimentari: aumentano del 40% nel periodo di Natale

I negozi di vicinato sono una certezza per la spesa natalizia degli italiani. Aumentano per Natale causa Covid le vendite e le consegne a domicilio: oltre il 40% delle imprese ha attivato la consegna a domicilio della spesa e il 32,2% ha intensificato questa modalità per soddisfare l’esigenza della clientela. In aumento anche le prenotazioni della spesa sulle piattaforme on line, sui canali social o tramite mail. A fare il punto sulla spesa di Natale nel settore del dettaglio alimentare che confermano alcune tendenze che erano già emerse nei mesi scorsi, durante il lockdown, una indagine di Confocommercio Fida. “Le restrizioni agli spostamenti hanno di fatto portato all’ aumento della richiesta di consegna dei pacchi e dei cesti natalizi, in crescita anche la richiesta di spedizione di prodotti alimentari per i parenti che si trovano fuori regione e non possono rientrare per le feste, fenomeno del tutto nuovo”, spiega la presidente della Federazione dettaglianti alimentari di Confcommercio, Donatella Prampolini. ”L’andamento delle spese natalizie conferma ancora una volta il ruolo sociale e l’importanza dei negozi di vicinato”, aggiunge confermando come le vendite di prodotti alimentari per le feste natalizie siano “sostanzialmente in linea con quelle dello scorso anno anche se le limitazioni che sono state imposte soprattutto negli spostamenti incideranno, seppur in maniera lieve, sulla spesa degli italiani”. E dagli imprenditori arriverà grande attenzione al fenomeno del domicilio e a quello conseguente del pagamento elettronico: ” dovremo essere molto bravi e attenti noi imprenditori a innovare alcuni aspetti della nostra attività perché le richieste della nostra clientela si fanno via via sempre più complesse e da parte nostra dovremo confermare la nostra attenzione alle loro esigenze”, conclude Prampolini.

Fonte: Adnkronos -Roma, 22 dic.