Firmato questa mattina in Prefettura il nuovo “Protocollo d’intesa territoriale in materia di Sicurezza delle discoteche”

Pubblicato il 16 Ottobre 2020 alle 16:31

Firmato questa mattina in Prefettura il nuovo “Protocollo d’intesa territoriale in materia di Sicurezza delle discoteche”

È stato firmato questa mattina in Prefettura a Rimini il nuovo “Protocollo d’intesa territoriale in materia di Sicurezza delle discoteche”.

Il presidente del SILB della provincia di Rimini, Gianni Indino: “Soddisfazione per un Protocollo territoriale che recepisce le nostre istanze e va nella direzione di una sempre più stretta e proficua collaborazione tra gestori e forze dell’ordine. Ringrazio il prefetto Forlenza che ha dimostrato da subito sensibilità per un settore importante del territorio come l’intrattenimento”

“C’è da parte mia grande soddisfazione per l’accordo sul nuovo Protocollo d’intesa – dice il presidente di Confcommercio e del SILB della provincia di Rimini, Gianni Indino – che recepisce alcune delle istanze che come SILB portiamo avanti da tempo. Tra le più importanti, la possibilità di tenere fuori dai nostri locali le persone che si rendano protagoniste situazioni di illegalità o di pericolo per la sicurezza e l’ordine pubblico. Tutto questo nella direzione di una sempre più stretta e proficua collaborazione con le forze dell’ordine, che portiamo avanti anche vigilando attraverso il personale dedicato alla sicurezza. Un fattore che trova riconoscimento in questo Protocollo: nell’eventualità che si verificassero situazioni a rischio non dipendenti dalla volontà del gestore del locale, si andrà a valorizzare sia la volontà di adempiere agli impegni previsti nel Protocollo, sia la fattiva collaborazione del gestore, anche ai fini dell’applicazione o meno dei provvedimenti quali l’Art. 100 del TULPS. Un primo passo per gestire un articolo di Legge datato 1931 che, ci auguriamo, venga rimodulato presto in relazione ai tempi in cui ci troviamo andando proprio nella direzione di questo Protocollo, ovvero di una sempre maggiore collaborazione tra imprenditori dell’intrattenimento e pubblica sicurezza.

Ringrazio dunque il Prefetto Forlenza che sin dai primi giorni dal suo arrivo a Rimini ha dimostrato grande sensibilità e voglia di incidere su un settore importante per il territorio come l’intrattenimento con grande spirito di collaborazione. Un segnale importante che certifica la volontà di tutti di conservare sicuri i luoghi dove i ragazzi vanno a divertirsi e si ritrovano in compagnia”.