Entrata in vigore del Decreto Legge del 30 dicembre 2021, n. 229

Pubblicato il 3 Gennaio 2022 alle 15:38

Entrata in vigore del Decreto Legge del 30 dicembre 2021, n. 229

Entra in vigore il DL 30 dicembre 2021, n. 229 che reca ulteriori misure per la gestione dell’emergenza sanitaria Covid-19, riportiamo le principali:

Estensione Green Pass “Rafforzato”

Dal 10 gennaio 2022 e fino alla cessazione dello stato di emergenza, l’accesso ai seguenti servizi e attività è consentito esclusivamente ai soggetti in possesso del cd green pass “rafforzato” (cioè rilasciato a seguito di completamento del ciclo vaccinale o guarigione), ai soggetti minori di 12 anni ed ai soggetti esenti dalla vaccinazione per motivi clinici:

  1. alberghi e altre strutture ricettive nonché ai servizi di ristorazione prestati all’interno degli stessi anche se riservati ai clienti ivi alloggiati;
  2. sagre e fiere, convegni e congressi;
  3. feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose;
  4. impianti di risalita con finalità turistico-commerciale, anche se ubicati in comprensori sciistici;
  5. servizi di ristorazione all’aperto;
  6. piscine, centri natatori, sport di squadra e di contatto, centri benessere per le attività all’aperto;
  7. centri culturali, sociali e ricreativi, per le attività all’aperto;
  8. mezzi di trasporto: aerei adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone; navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale; treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità; autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente; mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale.

Restano ferme le disposizioni che consentono l’accesso con il green pass base alle mense ed al catering continuativo su base contrattuale.


Nuove disposizioni in materia di quarantena.


Contenimento dei prezzi dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie.


Disciplina sanzionatoria:

La violazione delle disposizioni sopra riportate resta sanzionata dall’art. 4 del DL 19/2020 ed i titolari o i gestori dei servizi delle attività il cui accesso è consentito solo con green pass “rafforzato”, sono tenuti a verificare che l’accesso ai servizi ed alle attività avvenga nel rispetto delle disposizioni vigenti e la verifica delle certificazioni verdi (i cd green pass) si continuino a fare con le modalità già in vigore (app Verifica C19).

Inoltre, alle violazioni:

  1. all’accesso ad alberghi ed altre strutture ricettive, sagre, fiere, convegni e congressi, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, senza certificazione;
  2. all’accesso agli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e competizioni sportivi, che si svolgono al chiuso o all’aperto, senza utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2;
  3. al divieto di consumo di cibi e bevande al banco, al chiuso nei servizi di ristorazione, senza green pass “rafforzato”;
  4. all’accesso ai musei, altri istituti e luoghi di cultura e mostre; alle piscine, centri natatori, palestre e sport di squadra, limitatamente alle attività al chiuso, nonché spazi adibiti a spogliatoi e docce; centri benessere al chiuso; centri termali, salvo che per gli accessi per i livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche; parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso; sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò, senza green pass “rafforzato”;
  5. all’accesso ai corsi di formazione privati in presenza, senza green pass “rafforzato”;

si applica anche la sanzione amministrativa accessoria della chiusura da uno a dieci giorni a partire dalla seconda violazione commessa in giornata diversa (art. 13, comma 1, terzo periodo, DL 52/2021).

Di seguito puoi consultare il Decreto Legge integrale e la Circolare del Ministero della Salute.

Ti invitiamo inoltre a consultare la tabella aggiornata delle attività consentite senza green pass, con green pass “base” e con green pass “rafforzato” e le relative FAQ.

Contatta i nostri uffici per chiarimenti o maggiori informazioni.