Nuovo lavoro occasionale – Criteri di computo dei lavoratori in forza

Pubblicato il 17 luglio 2017 alle 14:51

Nuovo lavoro occasionale – Criteri di computo dei lavoratori in forza

Nuovo lavoro occasionale – Criteri di computo dei lavoratori in forza

Possono fare ricorso al contratto di prestazione occasionale i datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze non

più di cinque lavoratori a tempo indeterminato.

Sul conteggio della forza lavoro aziendale l’INPS ha chiarito che sono esclusi gli apprendisti.

I lavoratori part-time sono computati nel complesso del numero dei lavoratori dipendenti in proporzione all’orario

svolto rapportato al tempo pieno.

I lavoratori intermittenti sono conteggiati in proporzione all’orario effettivamente svolto nel semestre.

Nel determinare la media occupazionale devono essere ricompresi nel semestre anche i periodi di sosta di attività e di

sospensioni stagionali.